Centro Informazioni Herrenstraße 14 D-76437 Rastatt
info@beautytravels24.it
Sede in Germania registrata nel 2008, qualità del servizio Certificata TÜV dal 2012!
Tuv Logo
Sede in Germania registrata nel 2008, qualità del servizio Certificata TÜV dal 2012!
Tüv Logo
Centro Informazioni Herrenstraße 14 D-76437 Rastatt

Tour della città di Istanbul

Ogni sabato tour gratuito della città di Istanbul

Il periodo migliore per viaggiare è da giovedì a domenica! Quindi puoi partecipare al tour individuale della città di sabato senza costi aggiuntivi. Ogni sabato (*) ci sono tour della città gratuiti! (escluse le tasse di iscrizione!)

(*) In caso di condizioni meteorologiche avverse, la squadra si riserva il diritto di annullare il tour della città. Dato che hai appena subito un’operazione, vogliamo evitare qualsiasi rischio per i nostri pazienti e per la folla

Napoleone una volta disse: “Istanbul è una chiave. Chi è il padrone di Istanbul, è il padrone del mondo intero. Se il mondo fosse un paese, Istanbul sarebbe la capitale! ”

Istanbul è una città famosa per i suoi monumenti storici e le incantevoli bellezze naturali come una grande metropoli a causa della sua posizione geografica al centro del mondo antico. Con una popolazione di circa 16 milioni di abitanti, Istanbul è la città più grande della Turchia. È anche l’unica città al mondo che si estende su due continenti perché il territorio è separato da uno stretto, il “Bosforo”. La città ha una storia di 2500 anni, molto movimentata e colorata. Per quasi 1600 anni Istanbul è stata vista come la capitale dai romani, dai bizantini e dall’impero turco-ottomano. Qui regnarono oltre 120 imperatori e sultani. Anche dopo che Ankara fu dichiarata capitale, Istanbul non perse nulla della sua importanza. Questa città unica fino ad oggi ha mantenuto il suo aspetto affascinante e ha continuato la sua vitalità.

Nel nostro programma di supporto, puoi visitare queste altre attrazioni:

Sultan Ahmet – Moschea Blu

Sultanahmet Blue Mosque

Chi ha visitato Istanbul almeno una volta non dimenticherà mai il sentimento di meraviglia e ammirazione che li ha presi quando si sono trovati per la prima volta davanti alla Moschea Blu: gli snelli minareti che si innalzano audaci al cielo, le sue enormi dimensioni, la cascata delle cupole, la straordinaria morbidezza dei loro colori e delle loro forme. Dal Ponte di Galata o dal Corno d’Oro la vista è unica.

Moschea del Sultano Ahmet, la Moschea Blu è l’unica al mondo che ha sei minareti. La sua costruzione fu commissionata dal devoto Sultano Ahmet I., che salì al trono come un quattordicenne Mehmet Aga, allievo del grande Sinan. Lo chiamavano “Sedefkar” che significa “arrangiatore di perle”. I lavori su questa moschea iniziarono nel 1609 e furono completati nel 1616, appena un anno prima della morte del sultano, che vi aveva speso 1.181 monete d’oro. Era tradizione che Ahmet I in segno di umiltà indossasse un cappello a forma di piede del Profeta il giorno dell’inaugurazione. La prima cosa che ti colpisce quando vai verso la Moschea è che questa è l’unica al mondo che ha sei minareti, quattro dei quali hanno tre spirali, per un totale di sedici. Quando la moschea fu completata, il Sultano dovette costruire un settimo minareto per la moschea della Mecca, che aveva anche sei minareti, per ripristinare la sua supremazia religiosa.

Hagia Sophia, Ayasofya

Hagia Sophia Ayasofya

La prima chiesa fu costruita tra il 325-360 sotto Costantino II. Sebbene suo padre Costantino I possa aver già gettato le basi. Dopo che fu distrutta da un incendio nel 404, Teodosio II la ricostruì e la riaprì, ma cadde nuovamente nel 532, durante la rivolta di Nika, nuovamente vittima di un incendio.

Ciò accadde nei primi anni del regno di Giustiniano e l’imperatore, scelto da Dio, era un rigoroso difensore dell’ortodossia cristiana e si era posto l’obiettivo di costruire la più grande chiesa della cristianità. Appena 32 giorni dopo la distruzione della chiesa iniziarono i lavori con la ricostruzione: si racconta che la forma della chiesa fu creata come nel sogno di Giustiniano. Il 27 dicembre 537, la Basilica di Santa Sofia fu inaugurata dall’imperatore. Si dice che quando Giustiniano arrivò in chiesa, alzò le braccia al cielo e gridò: “Benedetto sia Dio che ha scelto me per portare a termine un’opera così grande. Oh Salomone, ti ho superato! “In effetti, il tempio di Hagia Sophia Solomon nelle sue proporzioni, bellezza e ricchezza sembrava eccellere. Il 19 maggio 1453 Konstantinopel fu conquistata dai turchi ottomani. Nel tardo pomeriggio dello stesso giorno Fatih Sultan Mehmet entrò nell’Hagia Sophia e dopo nove secoli di culto cristiano riecheggiò per la prima volta la preghiera del muezzin dalle possenti cupole. La conversione della Basilica di Santa Sofia in moschea è stata effettuata con incredibile rispetto, anche se, ovviamente, sono state apportate numerose modifiche: la croce metallica nella cupola è stata sostituita da una mezzaluna, è stato riferito che una lancia di mezzo secolo con 50.000 monete d’oro fuse erano state scoperte; invece di un Ambon, fu costruito un pulpito e un mihrab per la preghiera verso la Mecca. Il XX secolo iniziò con il declino dell’Impero Ottomano e divenne la giovane Repubblica Turca. Il suo primo presidente, Mustafa Kemal Ataturk, decise di convertire la moschea nel Museo Bizantino-Ottomano e nell’aprile 1932 iniziò a mettere i mosaici in mostra al pubblico.

The covered Grand Bazaar

Il Gran Bazar coperto

Oro, tessuti pregiati, pelle, tappeti, scarpe, borse, orologi, gioielli in argento, libri e oggetti d’antiquariato: puoi trovare di tutto al Grand Bazaar di Istanbul. Anche se i commercianti stanno offrendo sempre più beni che sono particolarmente apprezzati dai turisti, si respira ancora un’atmosfera storica. Le prime sale coperte risalgono all’epoca di Mehmet il Conquistatore.

Nel corso degli anni, il bazar è cresciuto fino a diventare il mercato coperto più grande e antico del mondo. I prodotti sono esposti su oltre 20.000 mq. Ci sono circa 4.000 negozi, 61 strade e 18 porte. 20.000 persone si guadagnano da vivere qui. All’esterno si possono ancora trovare botteghe artigiane e ostelli, ma la loro presenza sta diminuendo. La gente di Istanbul raramente fa acquisti qui; comprano le loro merci nelle stradine verso nord o nel Bazar egiziano nel quartiere di Eminönü.

Il Topkapi Sarayi

The Topkapi Sarayi

 

Il Palazzo Topkapi, ora è un museo, era una città nella città. Il Sultano viveva lì con i suoi ministri e il personale. Il sultano Mehmet II fu autorizzato a costruirlo nel 1478 per gestire la politica dell’Impero Ottomano. Qui vivevano circa 4.000 dipendenti; molti altri venivano aggiunti ogni giorno per svolgere il loro lavoro nel palazzo.

Gli alloggi femminili, l’harem, furono costruiti nel XVI secolo. Il palazzo, che è circondato da un muro di cinque chilometri, è diviso in quattro cortili, che avevano funzioni diverse: le truppe d’élite del sultano, i giannizzeri avevano un’area di esercizio, c’era un ospedale, scuderie, l’edificio del ministro e infine le stanze private del sovrano, inaccessibili agli estranei. A metà del XIX secolo, il sultano Abdümecit costruì un nuovo palazzo, il Palazzo Dolmabahce, sulle rive del Bosforo.

 

 

The district Beyoğlu

Il distretto Beyoğlu

L’ex quartiere greco di Pera, ora noto come Beyoğlu, è il centro della vita notturna di Istanbul. Caffè e ristoranti si susseguono e ovunque c’è qualcosa da scoprire e da ascoltare. A Beyoğlu puoi trovare la scena della musica dal vivo a Istanbul, la musica mondiale nel vero senso della parola: c’è musica classica turca e musica occidentale, greca o ebraica.

Istanbul è una città giovane con una popolazione molto giovane. Negli ultimi anni ha quindi attirato qui sempre più giovani turisti, attratti dalla vivace città. A Beyoğlu non vuoi dormire, perché ci sono molti bar aperti tutta la notte e discoteche. Se è un po ‘troppo, allora vai nella parte meridionale del quartiere, dove la vita è più tranquilla e visita i luoghi più tranquilli come il distretto di Kadıköy o Ortaköy.

e con un tempo molto bello, offriamo sempre un tour del Bosforo:

Bosporus tour

 

È possibile visitare il porto per circa 4 ore. Fai delle gite in barca nell’indimenticabile tour del Bosforo, in modo da avere una splendida vista su tutta Istanbul. Per gli appuntamenti di gruppo, il tuo tour del Bosforo è incluso nel tuo pacchetto!

Se hai bisogno di una guida della città in un altro giorno, non ci sono problemi. Saremo lieti di fornirti il nostro dipendente di supporto in lingua inglese a un piccolo prezzo aggiuntivo, tra le 10:00 e le 18:00.

https://www.beautytravels24.it/tour-della-citta-di-istanbul/